NEWS
WRC / 15 febbraio
Svezia, Day 1: Suninen al comando, Tanak lo incalza
Testo: Simone Vazzano

Rally Emotion E' vietata qualsiasi riproduzione, anche parziale. / All rights reserved.
 
Red Bull
 
Al termine della prima tappa Teemu Suninen (Ford Fiesta WRC) il leader del 67 Rally di Svezia, secondo round del WRC 2019.

Giornata piuttosto travagliata quella che, di fatto, ha aperto il rally scandinavo, con le alte temperature e la quasi totale assenza di neve che hanno caratterizzato soprattutto il secondo giro di prove, condizionando il risultato della prima tappa. Situazione del fondo stradale che ha favorito, come spesso avviene in questi casi, gli equipaggi partiti in coda rispetto a quelli costretti dall'ordine di partenza ad aprire le danze su ogni PS. Questo ha rimescolato un po' le carte in tavola, regalando inaspettati colpi di scena. Basti pensare che sono stati quattro i vincitori diversi nelle sette prove affrontate e se a questi sommiamo la super speciale di ieri, dove il miglior tempo stato segnato da Neuville, arriviamo a cinque vincitori diversi su otto PS totali sin qui disputate.

Il giovane portacolori del team M-Sport ha sfruttato al meglio l'occasione presentataglisi, prendendo la leadership al termine della PS6 che non ha mollato sino a fine tappa, nonostante abbia rischiato di cederla ad Ott Tanak proprio sull'ultima fatica di giornata, complice anche la fanaliera della sua Fiesta che, dopo essersi staccata, gli ha oscurato gran parte della visuale per pi di mezza PS. " una sensazione incredibile" - ha detto Suninen - "Sono veramente felice di quanto fatto finora. Ho guidato bene".

Al secondo posto troviamo dunque l'estone di Toyota che si trova a soli 2 secondi dalla vetta. " stata una giornata piena di sorprese" - ha dichiarato a fine tappa - "Primo giro buono, mentre nel secondo non bisognava fare errori". Andreas Mikkelsen (Hyundai i20 WRC) completa il podio virtuale.

Quarta piazza per Elfyn Evans con la seconda delle Fiesta WRC in gara. Due scratch per il britannico che ha chiuso la tappa inaugurale davanti ad Esapekka Lappi (Citroen C3 WRC). Sbastien Loeb (Hyundai i20 WRC) subito fuori la Top 5 con meno di 4 secondi di vantaggio su Thierry Neuville. Il belga stato tra quelli che hanno sofferto maggiormente la posizione di partenza e ha cercato di non fare errori per non compromettere sin da subito il suo rally. Cosa che non riuscita a Sbastien Ogier che finito fuori strada nel corso della PS6, non riuscendo a ripartire. Un errore simile ha estromesso Jari-Matti Latvala dalla classifica generale proprio sull'ultima PS odierna; al momento dell'incidente, il finlandese occupava la piazza d'onore a soli 5 secondi da Suninen. C' anche Marcus Gronholm nella lista dei ritiri illustri. La sua giornata di gara finita nel corso della PS4.

Kris Meeke (Toyota Yaris WRC) ottavo a soli 4 decimi da Neuville, mentre Pontus Tidemand (Ford Fiesta WRC) e Ole Christian Veiby (Volkswagen Polo R5) chiudono la Top 10, rispettivamente in nona e decima piazza. Lorenzo Bertelli (Ford Fiesta WRC) 26.

La classifica del WRC-2 Pro guidata da Mads Ostberg (Citroen C3 R5), mentre Ole Christian Veiby comanda quella del WRC-2 con la "nostra" Tamara Molinaro in 13esima posizione su Citroen C3 R5. Lo svedese Dennis Radstrom leader dello Junior WRC con pi di un minuto di vantaggio sul connazionale Tom Kristensson; nono Enrico Oldrati.

Otto le prove speciali in programma domani per un totale di 126 chilometri cronometrati.

Rally Sweden 2019

Classifica generale dopo la prima tappa:

1. Suninen / Salminen (Ford Fiesta WRC) in 1.11:05.3

2. Tanak / Jarveoja (Toyota Yaris WRC) a 2.0

3. Mikkelsen / Jaeger (Hyundai i20 WRC) a 17.8

4. Evans / Martin (Ford Fiesta WRC) a 28.6

5. Lappi / Ferm (Citroen C3 WRC) a 42.0

6. Loeb / Elena (Hyundai i20 WRC) a 48.8

7. Neuville / Gilsoul (Hyundai i20 WRC) a 52.7

8. Meeke / Marshall (Toyota Yaris WRC) a 53.1

9. Tidemand / Floene (Ford Fiesta WRC) a 1:24.4

10.Veiby / Andersson (Volkswagen Polo R5) a 2:39.7
PROMOTION