NEWS
WRC / 9 ottobre
WRC / Sardegna, dopo la PS4: Dani Sordo ci riprova
Testo: Simone Vazzano

© Rally Emotion – E' vietata qualsiasi riproduzione, anche parziale. / All rights reserved.
 
Hyundai Motorsport
 
Dani Sordo comanda il Rally Italia Sardegna 2020 dopo la prime quattro Prove Speciali.

Il "campione uscente "della tappa italiana del WRC è a caccia della riconferma in terra sarda, dopo una stagione che lo ha visto finora prendere parte ad un solo altro evento del Mondiale, il Rally del Messico, chiuso con un ritiro. Protagonista dalle prime battute, il pilota Hyundai ha dato la stoccata sulla PS4 con uno scratch pazzesco che gli ha permesso di sopravanzare Teemu Suninen, leader sino a quel momento.

L'alfiere M-Sport conferma il suo amore per gli sterrati sardi con una prestazione fin qui in linea con quanto aveva già fatto nella scorsa edizione, quando chiuse in piazza d'onore, proprio alle spalle di Sordo. Dominatore della complicata PS1 "Tempio Pausania 1", chiusa con oltre 12 secondi di vantaggio sul secondo, Suninen ha poi mantenuto un'andatura costante che lo pone in piena lotta per la vittoria. Sono 7.5 infatti i secondi che lo separano dall'iberico.

Buone anche le prestazioni di Sébastien Ogier e del leader del mondiale Elfyn Evans, rispettivamente al terzo e al quarto posto, ma con un distacco più che contenuto dai primi due. Niente male davvero, considerando il fatto che i due portacolori del Team Toyota sono stati i primi ad entrare in prova. Top 5 chiusa da Thierry Neuville che lamenta un setup non ottimale sulla sua i20 WRC. Sesto, dopo l'uscita di strada di ieri nello Shakedown, è Kalle Rovanpera che non ha mai dato la sensazione di essere a proprio agio su queste prime prove.

"È la prova più difficile che abbia mai affrontato" - ha detto il giovane figlio d'arte riferendosi alla "Tempio Pausania", questo per dare un'idea di quanto i piloti abbiano dovuto sudare e, in alcuni casi, modificare il proprio stile di guida per affrontare una PS d'altri tempi.

In netta difficoltà Ott Tanak. Il campione del mondo in carica ha fatto segnare tempi molto alti in tutte le PS finora disputate e non si è (quasi) mai concesso ai microfoni dei giornalisti posti ai Controlli Stop, visibilmente contrariato per la sua prestazione in questa prima parte di gara, dovuta probabilmente a qualche problema della macchina.

Fuori Esapekka Lappi, che si è fermato sulla PS2 per un problema meccanico, e Takamoto Katsuta, uscito di strada sulla PS4.

Nel WRC-2 comanda Adrien Fourmaux (Ford Fiesta R5), mentre nel WRC-3 la leadership è di Oliver Solberg. Nello Junior WRC invece è Tom Kristensson a fare la voce grossa. Marco Pollara si è ritirato sulla PS1 per un problema ad una sospensione, Fabio Andolfi non è partito per problemi di salute, mentre Enrico Oldrati si è ritirato nel corso della PS4. Costretta allo stop anche Rachele Somaschini che sulla PS1 ha urtato un tronco probabilmente tirato fuori dalle vetture che l'hanno preceduta. La giovane milanese ripartirà domani.

Pomeriggio in programma le ultime due PS di questo Day 1, la "Sedini-Castelsardo" (14.72 Km) e la "Tergu-Osilo" (12.81 Km).

Rally Italia Sardegna 2020

Classifica generale dopo la PS4 - Top 10:

1. Sordo / Del Barrio (Hyundai i20 Coupe WRC) in 53:27.7

2. Suninen / Lehtinen (Ford Fiesta WRC) a 7.5

3. Ogier / Ingrassia (Toyota Yaris WRC) a 18.6

4. Evans / Martin (Toyota Yaris WRC) a 24.7

5. Neuville / Gilsoul (Hyundai i20 Coupe WRC) a 29.3

6. Rovanpera / Halttunen (Toyota Yaris WRC) a 44.3

7. Greensmith / Edmondson (Ford Fiesta WRC) a 52.3

8. Loubet / Landais (Hyundai i20 Coupe WRC) a 1:09.4

9. Tanak / Jarveoja (Hyundai i20 Coupe WRC) a 1:49.6

10.Solberg O. / Johnston (Skoda Fabia Rally2 evo) a 2:29.2
PROMOTION